Croccante e minuta

E poi ci sono quelle cose, quelle che fanno i grandi, e adesso anche i piccoli.

Quelle insalate di carne pulita e sudata, dicono sia fare l’amore, assicurano sia sesso. Tranci netti di dolore che si mescolano insieme per la disperazione di capirci qualcosa e dopo si capisce sempre meno.

E sicuramente non ci avevano capito niente per bene, perché sono nata confusa e mi ci sono voluti anni per iniziare a ragionare, per mettere ordine, il mio. A ogni modo.

Che frustrazione. Che stizza. Io faccio comodo e faccio fatica. Il mio è un servizio a ciclo continuo senza retribuzione. Certo se sapessero in che modo mi ripago della loro indifferenza, forse la smetterebbero di mostrarmi i denti e l’elastico delle mutande. Finirebbero di aggiustarsi lo slip e sistemarsi la patta. Ovviamente fingo di non vedere.

Ma come si fa a non vedere che sguardi si lanciano dopo essersi sfregati a sangue, abusivamente, rimescolati per poi rimettersi nella coppia giusta?

Qui c’è aria di sesso proibito, c’è aria di gente che non si lava, e qualcuno si lava anche troppo. E non la finiscono mai con questi sali e scendi senza una vera ragione. Per il gusto di dimenticare una cosa in macchina e… tanto c’è l’ascensore.

Lusso, tutti si permettono il lusso.

Io viaggio, tutto il giorno, in base al dito grasso o smilzo che mi ha chiamato, allargo la bocca illuminato a festa, cigolo un po’ nel mio vestito, li accolgo come se li amassi. È un mestiere. Un mestiere del cazzo.(…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...