Senza categoria

Andremo ‘a fantasmi’ piuttosto che a ‘misticanza’.

Sto studiando. E questo studio mi confonde. Siamo mai veramente pronti per le cose che vorremmo?

Quanto karma da riscrivere in questo giro affinché il prossimo non ne sia conseguenza? Quanto perdono che non siamo disposti a sostituire.

L’odio è confortevole. Affascinante. Estrae una parte di noi che altrimenti starebbe sepolta in fondo. La veste elegante, giusto un fresco di lana, una scarpa costosa e lucida, nostrana. Ho sento dire che c’è qualcuno che non l ha conosciuta mai. La parte di noi.

È rauco l’odio

Si innesca come una pennicillina

E inizia il suo viaggio in giri per la carne

Arriva al punto

Colora la voce, la innerva

L’odio

Blasonato

Giustificato

Fa I suoi giri per la carne

L’ avvelena

Avvelena le pupille

È motivato, c’ha ragione l’odio, più del perdono, più dell’orologio, più del caffè

Riveste il cuore

Vi cuce attorno cappotti per l inverno

Ago e filo ago e filo ago e filo tutto intorno

La mano danza e quando si ferma

È fatta

Resta solo di andare ‘a fantasmi’

Dove c è l’odio non cresce verdura

È fatta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...